Vesalius LXplus

Stampa

Il bisturi a Risonanza Molecolare Vesalius MC è un innovativo apparato mopolare e bipolare pensato per le applicazioni più varie. Esso trova la sua massima applicazione nelle specialità di Chirurgia Plastica, Maxillo Facciale, Ginecologia, Otorinolaringoiatria, Ortopedia, Chirurgia Pediatrica e in tutte le specialità più delicate.

Il Vesalius MC consente di tagliare il tessuto (cute compresa) senza esercitare la minima pressione, il taglio avviene appunto per risonanza molecolare e i tessuti vengono separati senza creare il minimo danno termico.
Anche il coagulo risulta essere molto delicato: agendo per denaturazione proteica, Vesalius funge da catalizzatore ed il tessuto risulterà efficacemente coagulato senza danno termico per i tessuti trattati.

Caratteristiche

- Dimensioni 340x170x330 mm (lxaxp)
- Peso 13,5 Kg
- FunzionI monopolari Potenza erogata
- CUT 120W/400Ω
- CUT/COAG 100W/400Ω
- COAG 80W/400Ω
- FULGURATE 25W/400Ω
- *RESURFACING 15W/1000Ω
- FunzionI bipolari
- COAG 60W/100Ω
* La funzione RESURFACING è opzionale

Campi d'Impiego

- Dermatologia
- Ginecologia
- Medicina Estetica
- Oftalmologia
- Otorino

VESALIUS® è un Bisturi a Risonanza Molecolare, cioè un’evoluzione rispetto ai tradizionali elettrobisturi/radiobisturi; basa di fatto il proprio principio di funzionamento sulla Teoria della Risonanza Quantica Molecolare: rispetto ai tradizionali elettrobisturi /radiobisturi il bisturi a Risonanza Quantica Molecolare VESALIUS® utilizza uno spettro particolare di frequenze brevettato per qualsiasi funzione si utilizzi e per entrambe le uscite (monopolare e bipolare).

E’ importante sottolineare che il taglio non è quindi una conseguenza del riscaldamento del tessuto, come avviene nei normali elettro/radio bisturi, bensì dipende dalla rottura diretta dei legami molecolari ed avviene quindi senza produzione del calore.
Come conseguenza di questo, la temperatura del tessuto, in modalità taglio, non supera mai i 45-50 °C, e pertanto non viene prodotto tessuto necrotico.

Durante la Coagulazione, a differenza degli elettrobisturi/ radiobisturi, che creano un collassamento del vaso sanguigno con relativa bruciatura della zona, nel bisturi a Risonanza Quantica Molecolare VESALIUS® vengono generate anche delle frequenze fuori risonanza in modo da innalzare leggermente la temperatura a circa 63/65°C; a questa temperatura si attiva la denaturazione proteica del fibrinogeno che si trasforma in fibrina, ottnenendo quindi la coagulazione del sangue senza danneggiamento del vaso.